Da Freud a Football Manager

Football Manager è una cosa seria.

E’ stato un fattore decisivo in dozzine di casi di divorzio.Ci hanno fatto due film ed un libro sulle vite che ha rovinato. All’Edinburgh Fringe Festival un intero pezzo comico è stato dedicato al potenziale distruttivo di questo gioco. Ha avuto influenza persino sul calcio vero. Nel 2008, l’Everton ha firmato un accordo  con l’azienda produttrice, la Sports Interactive, per usare il database del gioco per scoprire nuovi giocatori. Nel 2012, lo studente azero Vugar Huseynzade è diventato il magaer della squadra di riserva del Baku FC, un club della massima serie dell’Azerbaijan, grazie al suo talento nel gioco. Football Manager ha cambiato delle vite. Su questo non c’è dubbio.

tumblr_inline_o3i8hhdmnx1rbe7dr_500

Dopo l’uscita di Football Manager 2016, ci chiediamo in che modo esso interessi il resto di noi, i giocatori medi di Football Manager (siamo milioni) che non hanno perso la moglie e che non sono stati presi da un piccolo club.

Quando iniziamo a giocare a Football Manager succede qualcosa di molto social: i giocatori iniziano a parlare di statistiche e giocatori a scuola, a lavoro e online. Il gioco ci mette in competizione l’uno con l’altro, dimostrandosi molto socializzante. Ma ben presto la musica cambia, e si smette di giocare in multiplayer o di parlarne con altri per isolarsi in camera a giocare ore e ore solo contro il computer. Dal 2014, ovvero da quando è uscita la versione per dispositivi portatili che non ha la funzione multiplayer, gli utenti competono solo con ‘altri’ immaginari. Il multiplayer di Football Manager non ha mai avuto un gran successo, e ci sono dei motivi politici.

tumblr_inline_o3i8ht4grt1rbe7dr_500
Un giocatore dimostra di aver giocato per 7800 giorni (sono davvero giornate di 24 ore)

La sostituzione di un avversario reale con uno virtuale ce la spiega Freud. In uno dei suoi saggi più innovativi ‘Al di là del principio di piacere‘, Freud parla del piacere che il gioco dà ai bambini e scrive: “se il dottore guarda la gola a un bambino o se fa delle piccole operazione su di lui, possiamo star sicuri che queste esperienze spaventose diventeranno il soggetto di un gioco; ma in questa connessione non dobbiamo trascurare il fatto che c’è del piacere proveniente da un’altra fonte. Nel momento in cui il bambino passa dall’esperienza passiva all’attività del gioco, trasferisce la spiacevole esperienza al suo compagno, vendicandosi in questo modo su un sostituto.

Questa frase rende più chiara la relazione c’è tra Football Manager ed il lavoro. L’esperienza che i bambini fanno dal dottore va vista in analogia ai sentimenti di un impiegato passivamente ‘operato’ da un capo che gli impartisce ordini. Ho intervistato diversi giocatori di FM e quasi tutti parlano di una ‘carriera alternativa’ e ‘di successo’ quando spiegano perchè amano così tanto quel gioco. Football Manager è destinato a lavoratori insoddisfatti.

La sostituzione dell’avversario reale con quello virtuale serve ad avere una bella rivincita\vendetta sul computer. Nel mondo solitario di Football Manager, non perde nessuno. L’attività di rivincita sul computer serve a vendicarsi della passiva frustrazione del lavoro.

In questo modo il gioco ci impedisce di pensare alle nostre insoddisfazioni e di affrontarle (cosa che potrebbe portare a proteste organizzate, per esempio). Ma allo stesso tempo ci inculca un senso di ‘successo’ che aumenta il nostro desiderio di tendere verso questo ideale capitalista. Quando finiamo di giocare ci puniamo per aver perso del tempo senza essere produttivi e torniamo al lavoro non solo riuscendo ad evitare di confrontarci con le nostre insoddisfazioni ma anche con il nostro senso di adesione al successo capitalistico profondamente rinnovato.

Annunci

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...